La trasmissione della pratica

Il maestro Qiyun 

Il maestro Qi Yun.jpgIl maestro Qiyun 奇云(1904-1966)  e’ stato un eminente monaco buddhista del Tempio di Tusita della Montagna Shangfang, a occidente di Beijing. Il suo nome prima di diventare monaco era Shi Zhenggang. Nacque a Boding, nella provincia dello Hebei e sin dalla prima infanzia studiò arti marziali con famosi maestri, raffinando la conoscenza delle arti marziali di stile Shaolin.

Molto tempo dopo essere diventato monaco, il maestro Qiyun fu incaricato di perfezionare la sequenza di movimenti che venivano praticati durante le recitazione del mantra della Grande Compassione (Maha Dharani Karuna).  Egli dunque viaggiò a lungo su montagne famose di pagoda in pagoda, alla ricerca di monaci eremiti per ricevere insegnamenti di combattimenti spirituali senza nome: ottenne così i sottili segreti della pratica del Combattimento dello Spirito, recuperò la sua conoscenza del kongfu Shaolin e la fondò con l’essenza delle tecniche di combattimento delle pianure centrali come Chaquan (查拳), Hongquan (红拳) e Huaquan (滑拳). Qiyun trovò che le posture erano solenni, i movimenti erano rotondi e armoniosi e che erano compatibili con l’immagine del Grande Compassione. Su questi fondamenti disegnò la sequenza dello stile Dabeiquan, e tornato a Beijing all’inizio degli ’60  lo insegnò presso il parco Zhongshan a Beijing. La composizione di 63 figure del maestro Qiyun è un lavoro fondamentale nella eredità, trasmissione e diffusione del Dabeiquan, che ha dato la possibilità a un  gran numero di persone di comprendere e conoscere questa pratica. Il maestro Qiyun ha permesso di lasciare in eredità ai posteri il ‘Gioiello Prezioso delle Arti Marziali Buddhiste’. Qiyun trascorse la vita in semplicità, era facilmente avvicinabile, era nobile nell’arte marziale e nei modi. Durante la Rivoluzione Culturale venne trattato ingiustamente, morì il 24 novembre 1966 in seguito a una aggressione brutale.

Il maestro Qiao

DSC_1516.JPG

Il maestro Qiao Xiuchuan  乔秀川  è nato nel 1929 nel villaggio di Xiliu, nella provincia dello Hebei.  Ha iniziato a praticare le arti marziali all’età di otto anni sotto la guida di artisti marziali locali – Zhang Deliang e Wang Lizeng – e ha partecipato per molti anni a numerosi Chuhui, performance di arti marziali. Dopo essersi trasferito a Beijing, dal 1959 al 1964 studia Xingyiquan (形意拳), Mianzhangquan (绵张短打拳) e  Fanziquan (翻子拳) dal famoso insegnante di arti marziali Zhao Yibo (discepolo del dr. Shang Yunxiang).

Dal maestro Qiyun e dal suo discepolo Li Daozhong riceve presso il parco Zhongshan di Beijing l’insegnamento della pratica buddhista Dabeiquan (大悲拳) ‘Il Pugno della Grande Compassione’. E’ da sempre impegnato nella trasmissione e nell’insegnamento delle arti marziali e in particolar modo dello stile Dabeiquan.  Attualmente è presidente della Beijing Martial Arts Society e vice presidente della Beijing Martial Art Research Association.

Germana Mamone

IMG_20150309_120422.jpg

Germana Mamone è una sinologa che vive e lavora tra Roma e Pechino, dove dal 2011 opera come consulente nel campo della salute applicata al design e alla bioedilizia. Laureata in Lingue e Civiltà Orientali presso la Facoltà di Studi Orientali dell’Università ‘La Sapienza’ di Roma, ha un Master annuale in Medicina Tradizionale Cinese presso la TCM University di Pechino. 

Nel 2008 ha pubblicato insieme a Pietro Angelini ‘Il Podio Celeste. Storia dello sport in Cina’  Ed. Stampa Alternativa. Nel 2018 pubblica ‘La carezza che cura. Massaggio cinese tuina per bambini’ Ed. Mediterranee. Nel 2015 ha ideato e diretto il docu-film  ‘Il Pugno della Grande Compassione: vita e opere del Maestro Qiao’ . Membro dell’Associazione Nazionale Cinese di Arti Marziali, ha ricevuto l’insegnamento della pratica del Dabeiquan direttamente dal maestro Qiao Xiuchuan il quale nel 2016 la incarica di diffondere in Italia la conoscenza di questa arte marziale buddhista.